Welcoming Europe a sostegno dei pescatori di Zarzis

Le organizzazioni promotrici dell’Iniziativa dei cittadini europei  aderiscono alla richiesta di mobilitazione transnazionale per il rilascio di Chamseddine Bourassine e del suo equipaggio, accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Come organizzazioni promotrici della campagna #WelcomingEurope ci uniamo all’appello per la liberazione dei sei pescatori tunisini arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e attualmente detenuti presso il carcere di Agrigento, in attesa di giudizio.

I sei sono stati fermati dalle Fiamme Gialle di Agrigento nella notte tra il 29 e il 30 agosto scorso, mentre erano a bordo di un motopeschereccio che stava trainando verso Lampedusa, nell’ambito di un’operazione di salvataggio,  un’imbarcazione di fortuna con a bordo 14 migranti. Ora rischiano una pena detentiva fino a quindici anni. Leggi tutto “Welcoming Europe a sostegno dei pescatori di Zarzis”

Share

Con l’umanità che soffre per salvare la nostra

Pubblichiamo di seguito l’editoriale scritto per Avvenire dal presidente della Casa della carità don Virginio Colmegna,  da padre Claudio Gnesotto dell’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, padre Camillo Ripamonti del Centro Astalli, don Armando Zappolini di Cnca – Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza

Porti che si chiudono. Muri che si alzano. Frontiere che ritornano. Centinaia di disperati in fuga dalla guerra, dalla povertà, dalla fame non sono più accolti come persone, ma considerati una massa indistinta da respingere, numeri senza volto da dislocare. Le motivazioni che spingono uomini, donne e bambini a lasciare tutto e ad attraversare il deserto e il mare a rischio della vita, le loro storie, le loro aspirazioni, sembrano interessare a pochi. Leggi tutto “Con l’umanità che soffre per salvare la nostra”

Share

Presentata a Milano la campagna “Welcoming Europe”

Dopo Roma, venerdì 8 giugno la campagna “Welcoming Europe – Per un’Europa che accoglie” è stata lanciata anche a Milano, nel corso di un incontro a cui hanno partecipato, insieme al presidente della Fondazione Casa della carità don Virginio Colmegna, alcuni promotori: Emma Bonino per + Europa, padre Claudio Gnesotto dell’Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo sviluppo, Stefano Bertuzzi della Diaconia Valdese e Marco De Ponte  di ActionAid Italia. Ha aperto i lavori Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano. Leggi tutto “Presentata a Milano la campagna “Welcoming Europe””

Share

Nuove politiche per l’immigrazione: la campagna “Welcoming Europe” debutta a Milano

8 giugno 2018, ore 17.00
Acquario Civico di Milano
Sala Vitman – Viale Gadio, 2 

A un anno dalla campagna “Ero straniero – L’umanità che fa bene” per nuove politiche su asilo e immigrazione in Italia, è nata “Welcoming Europe. Per un’Europa che accoglie”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) per decriminalizzare la solidarietà, creare passaggi sicuri per i rifugiati e proteggere le vittime di abusi.

Intervengono:
Emma Bonino, Radicali Italiani;
don Virginio Colmegna, Fondazione Casa della carità;
padre Claudio Gnesotto, Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo sviluppo;
Stefano Bertuzzi, Diaconia Valdese;
Marco De Ponte, ActionAid Italia.

Apre i lavori:
Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano.

L’evento è inserito nella rassegna “INSIEME SENZA MURI
promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano

Per info: [email protected]

Share

Ero Straniero, un impegno che non scade!

Fondazione Casa della carità e Accademia della carità invitano a un incontro pubblico per rilanciare gli obiettivi culturali e politici dell’accoglienza dei migranti. 

Mercoledì 30 maggio – ore 18.00
Auditorium Casa della carità – via Francesco Brambilla, 10
Milano

In un momento in cui si prospettano scelte politiche di forte chiusura in tema di immigrazione e accoglienza non ci rassegniamo a veder vanificato l’impegno collettivo di migliaia di persone che hanno raccolto firme e organizzato incontri e manifestazioni con l’obiettivo di cambiare la legge sull’immigrazione e la narrazione del fenomeno migratorio, affermando una cultura dell’accoglienza più giusta e più equa, che sappia rispondere al meglio alle nuove sfide che le migrazioni ci pongono.

Per dibattere su come andare avanti e individuare nuove azioni per contrastare una politica che vuole che i migranti restino “stranieri” e senza diritti, ci troviamo mercoledì 30 maggio alle ore 18 alla Casa della carità.

Ci aiuteranno a riflettere:
don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della carità,
Chiara Favilli, docente di Diritto dell’Unione Europea all’Università di Firenze,
Livio Neri, avvocato dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione
Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano.

L’evento è inserito nella rassegna “Insieme senza muri”, promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano. Per info: www.insiemesenzamuri.it

Vi invitiamo a diffondere questo invito a chiunque riteniate interessato.

Per maggiori informazioni sull’evento: [email protected]

Share

Al via la campagna “Welcoming Europe”

Un milione di firme per un’Europa che accoglie

A un anno dal lancio della campagna “Ero straniero – L’umanità che fa bene” per nuove politiche su asilo e immigrazione in Italia, un gruppo di associazioni ed enti diversi per storia e provenienza, tra cui la Casa della carità, ha avviato anche nel nostro Paese l’iniziativa dei cittadini europei (ICE), intitolata Welcoming Europe. Per un’Europa che accoglie“.

L’iniziativa dei cittadini europei è uno strumento di democrazia partecipativa all’interno dell’Unione Europea con cui si invita la Commissione Europea a presentare un atto legislativo in materie di competenza Ue.



Tre gli obiettivi al centro di questa proposta, che 
è stata registrata presso la Commissione europea a dicembre 2017 ed è stata approvata il 14 febbraio 2018, e deve raccogliere un milione di firme in 12 mesi in almeno 7 paesi membri: decriminalizzare la solidarietà, creare passaggi sicuri per i rifugiati e proteggere le vittime di abusi. Leggi tutto “Al via la campagna “Welcoming Europe””

Share

Ero Straniero compie un anno!

Ero Straniero compie un anno!

Il 12 aprile 2017, infatti, insieme ad Acli, Arci, ASGI, A Buon Diritto, Centro Astalli, CILD, Cnca e Radicali Italiani abbiamo lanciato la nostra campagna culturale per cambiare la narrazione sul fenomeno migratorio e una proposta di legge di iniziativa popolare per superare la Bossi-Fini, che ha ottenuto la firma di 90mila cittadini.

La presentazione di Ero Straniero al Senato, il 12 aprile 2017

Il regalo più bello che chiediamo per questo compleanno è che la nostra proposta, che vuole regolare l’immigrazione puntando su accoglienzalavoro e inclusione, venga al più presto discussa dal nuovo Parlamento.

Share

Grazie presidente Roberto Fico, la prendiamo in parola!

Grazie presidente Roberto Fico, la prendiamo in parola: nel suo primo discorso alla Camera dei deputati. Lei si è detto disponibile e favorevole a portare in aula al più presto le proposte di legge di iniziativa popolare.

Come certamente sa, tra queste c’è anche la nostra proposta di legge “Ero Straniero” per superare la Bossi-Fini e regolare l’immigrazione puntando su accoglienzalavoro e inclusione, che ha ottenuto la firma di 90mila cittadini.

Contiamo sulla sua dichiarazione per vedere presto in aula alla Camera la discussione di questa nostra proposta di iniziativa popolare.

Share

A don Colmegna l’Ambrogino d’oro per Ero straniero

“Ora dunque rimangono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità. Ma la più grande di tutte è la carità!”. Ordinato sacerdote nel 1969, ha predicato e praticato con costanza queste parole dell’Apostolo Paolo. Nella sua lunga presenza a Milano, iniziata come vice-parroco alla Bovisa, si è sempre messo dalla parte dei più piccoli per dare loro accoglienza e conforto. Dal 1993 come direttore della Caritas Ambrosiana e poi come cuore e motore della Casa della carità – di cui è nominato presidente nel 2002 dall’Arcivescovo Cardinale Carlo Maria Martini – come direbbe Papa Francesco, è un prete in “uscita” ed è la voce degli emarginati. In prima fila per la legge d’iniziativa popolare “Ero straniero – L’umanità che fa bene”, con oltre 85mila firme in tutta Italia, si impegna tenacemente per vincere la sfida dell’immigrazione, puntando su accoglienza e inclusione. Ha fatto della carità il mezzo e il fine delle proprie azioni: un merito che la città gli riconosce con onore e gratitudine”.

Con queste motivazioni, durante la tradizionale cerimonia al Teatro Dal Verme, il nostro presidente don Virginio Colmegna ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro.

Leggi tutto “A don Colmegna l’Ambrogino d’oro per Ero straniero”

Share