A don Colmegna l’Ambrogino d’oro per Ero straniero

“Ora dunque rimangono queste tre cose: la fede, la speranza e la carità. Ma la più grande di tutte è la carità!”. Ordinato sacerdote nel 1969, ha predicato e praticato con costanza queste parole dell’Apostolo Paolo. Nella sua lunga presenza a Milano, iniziata come vice-parroco alla Bovisa, si è sempre messo dalla parte dei più piccoli per dare loro accoglienza e conforto. Dal 1993 come direttore della Caritas Ambrosiana e poi come cuore e motore della Casa della carità – di cui è nominato presidente nel 2002 dall’Arcivescovo Cardinale Carlo Maria Martini – come direbbe Papa Francesco, è un prete in “uscita” ed è la voce degli emarginati. In prima fila per la legge d’iniziativa popolare “Ero straniero – L’umanità che fa bene”, con oltre 85mila firme in tutta Italia, si impegna tenacemente per vincere la sfida dell’immigrazione, puntando su accoglienza e inclusione. Ha fatto della carità il mezzo e il fine delle proprie azioni: un merito che la città gli riconosce con onore e gratitudine”.

Con queste motivazioni, durante la tradizionale cerimonia al Teatro Dal Verme, il nostro presidente don Virginio Colmegna ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro.

Leggi tutto “A don Colmegna l’Ambrogino d’oro per Ero straniero”

Share